Slider

Yuri Casali

“In arte non si cerca e non si trova nulla, l’arte è qualcosa che vive indipendentemente e che c’è al di là di ogni ricerca e al di là di ogni traguardo l’arte è qualcosa che sta a parte e quindi io non cerco niente e sicuramente non troverò niente.
Quello che in qualche modo sento dell’arte è che fa parte di me e quindi fare arte per me è essere me stesso.”

Yuri Casali nasce nel 1970. Si è diplomato alla scuola d’Arte di Reggio Emilia ed ha iniziato ad avvicinarsi alla pittura ad olio nel 2004. Parte sperimentando essenziali campionature di colore per arrivare al figurativo, che presto abbandona, componendo le prime vere opere astratte, che denunciano una personalissima ricerca formale e al contempo mistica, di espressione, che trasformeranno, nel tempo, quello che per lui rappresentava una sorta di hobby, in una vera e propria passione irrinunciabile.

Nel 2014, Yuri Casali sente l’arte come dipendenza, come un adempimento. L’uomo comincia ad estranearsi dal suo solito mondo reale, a interrogarsi sulla sua identità, ma essere artisti è sofferenza. 

L’arte, si sà, ammala, guarisce, costringe a sacrifici, concede gioie immense, ma quando accade non esiste altro modo di vivere. Yuri Casali nelle sue opere utilizza tecniche miste in estrema libertà dialogando con particolari e personali toni di colore, violenti, aggressivi, in un caos contemporaneo disordinato e armonico.

Alcune realizzazioni...

“Sguardo di speranza”

Tecnica mista su tela: 100×150 anno 

2019

“Il perdono”

Tecnica mista su tela: 100×150  

2019

“Meccanismo imperfetto”

Tecnica mista Misure: 100×150

2019

Chiudi il menu